Rido Poco

Purtroppo durante la diretta di Fattore K (la sesta), è saltata parte della registrazione. Sento già il mio amico Carlo: Rido Poco! (investito dalla necessitá di anagrammare tutte le sue imprecazioni per il bene della prole). Succo della questione: Fattore K podcast, se va online, andrà in una versione troncata. Me ne scuso con i fruitori del podcast. E dire che la trasmissione era riuscita veramente bene!

La SIAE ed i podcast

Come si comporta la SIAE con i podcast? questa sera su Fattore K (in diretta su Radio Tandem, dalle ore 18.00 – altrimenti da venerdì sul mio podcast) presento le due versioni: quella della SIAE e quella di chi dice che la SIAE ha fiutato un altro grande affare.
Torna ad essere ospite di Fattore K Semitono Podcast: Mario Mattioli ci presenta il catalogo della netlabel Ogredung.
Inoltre, ma solo sui 98.400 di Radio Tandem, in occasione dell’uscita del libro Garage Rock, edito da Gremese Editore, presento una breve retrospettiva sul mondo garage, dagli esordi degli anni ’60 come risposta alla British Invasion, al revival degli anni ’80 – ’90, fino all’affermazione commerciale del nuovo millennio.

Fattore K presenta RadioCopyDown

Torna questa sera Fattore K, trasmissione radio su proprietà intellettuale, diritto d’autore, musica ed internet. Verrà presentata Radio Copydown, un programma radiofonico in onda in diretta su Radio Onda Rossa di Roma, che vede la partecipazione di più soggetti impegnati nella diffusione della cultura libera in rete (tra cui anche Radio Tandem).

Podcast – 50 MB non sono pochi per un file mp3

Nei giorni scorsi ho ricevuto alcuni consigli/critiche costruttive sul formato delle mie trasmissioni del podcast. Ad esempio che un file mp3 stereo pesa quanto un file mono. E che per una trasmissione voce e musica è più che sufficiente una qualità a 128 kbps. Da una settimana avevo comunque adattato i miei files, ma l’input non ha fatto che confermare la bontà della mia scelta.
Qualcun altro mi ha fatto notare che 50 MB di file non sono pochi. In effetti trasmettere 55 minuti musica free ad una qualità di almeno 128 kbps equivale ad almeno 50MB. Le statistiche del mio sito indicano una netta flessione dei download audio e temo che la cosa sia dovuta anche al peso dei file. Considerato che faccio fatica a mantenere in piedi una trasmissione esclsivamente di contenuti free o pubblicati con licenza creative commons, penso che per il podcast mi limiterò a trasmettere l’essenziale (interviste, atti di convegni e/o quant’altro) contenendo il peso del file audio. Se non altro questa scelta mi permetterà di trasmettere in modo molto più libero (potrò attingere alla mia discografia “tradizionale” – non poco per uno con almeno 15 anni di radio alle spalle), concentrando i contenuti relativi al diritto d’autore all’interno di uno spazio ben definito, che sarà quello che andrá online per il podcast.

Fattore K 4 – come pubblicare i contenuti audio

Qualche problemino tecnico ben superato durante la diretta mi fanno ben sperare per il futuro. Chissà che non riesca ad ottimizzare anche i tempi di preparazione. Il 31 ottobre è andata in onda su Radio Onda Rossa la puntata numero zero di Copydown, trasmissione portata avanti da un gruppo di persone interessate alle tematiche relative alla libera circolazione della proprietà intellettuale. Nell’ultima puntata di Fattore K ho accennato al progetto, spero che presto possa prima entrare a far parte della mia trasmissione e poi ad avere uno spazio tutto suo all’interno del palinsesto di Radio Tandem.
Ho cominciato la trasmissione con una dichiarazione forte di Marco Marandola, esperto in proprietà intellettuale, fatta nel corso di un convegno sul diritto d’autore, in cui spiega come si possano pubblicare online contenuti propri senza che la SIAE debba dover intervenire (la SIAE ha anche un ruolo istituzionale). Continua a leggere Fattore K 4 – come pubblicare i contenuti audio

Fattore K – siti internet: cosa può e cosa non può la SIAE

Questa sera (dalle 18 in diretta sui 98.4 di Radio Tandem Bolzano) e sul podcast proporrò un passaggio di un intervento di Marco Marandola, esperto in proprietà intellettuale e diritto d’autore, su cosa può fare la SIAE in internet e cosa no, se il materiale viene esplicitamente pubblicato con una licenza Creative Commons (passaggio preso da qui).
Torna ospite di Fattore K, il Semitono Podcast: Mario Mattioli e Livia Frare ci parlano del Podsafe Music Network (preso da qui).
Chiuderò la puntata, dando spazio ad Industrial Radio, un podcast dedicato a questo genere musicale. L’autore è di Detroit e da mesi inonda l’etere di megabyte di ottima musica (pubblicata sotto una licenza Creative Commons).

ADSL – cambiare è un’odissea

Pensavo di essere uno dei pochi. Dopo avere, ca 2 anni fa, sottoscritto la tariffa flat di Tele 2 a 29,95 Euro al mese, mi ero deciso a passare ad un contratto a 4 Mega Flat, al prezzo di 28,95. Dopo un’attesa sfiancante al call center di Tele 2, apprendo che per modificare contratto devo pagare 50 Euro. Faccio notare che potrei uscire dal contratto in ogni momento, dato che ho superato i 12 mesi di contratto minimo, ma l’operatrice risponde imbarazzata: “lo so signore ma è così che le devo rispondere”.
Dopo aver appreso che un amico è stato senza ADSL per 3 mesi dopo avver chiesto il cambio di operatore, ho desistito. Oggi apprendo dal Punto Informatico che sono in buona compagnia. Cliccate qui per leggere l’articolo!

Sergio Messina e gli Elio ELST su Fattore K – 3

E’ online da qualche ora, la terza trasmissione di Fattore K. Il sommario, con il senno di poi, non è stato rispettato del tutto, ma questo è anche il bello della diretta (il mercoledì dalle 18 alle 19 su Tadio Tandem, Bolzano). Nella prima parte ho presentato alcuni dei brani presenti sul sito di Sergio Messina abbinati ad una sua intervista ad EsseOttoRadio sul copyright.
Nella seconda parte della trasmissione è intervenuto Marco Conforti, manager degli Elio, che ha illustrato come il gruppo abbia saputo sfruttare le nuove tecnologie per promuovere e vendere la propria musica al pubblico eliminando gli intermediari ed abbassando i costi.
Per abbonare il podcast è necessario inserire il codice “http://www.kiasma.it/podcast/podcast.php” nei programmi, come p.es. iTunes, che fungono da podcatcher.
Il podcast è ascoltabile anche direttamente attraverso il browser (ma solo se avete un collegamento ad internet con banda larga). All’indirizzo http://www.kiasma.it/podcast potete ascoltare il file audio (è richiesto il plug-in Flash). Troverete anche tutti i link alle situazioni citate.

Fattore K- cosa c’è stasera

Confermata la durata della trasmissione e del podcast: 55 minuti. Dalle 18 alle 19 sono in onda sulle frequenze di Radio Tandem (dalle 18.30 alle 18.35 c’è il GR breve di Popolare Network). Sentirete parlare di musica: proporrò una intervista rilasciata da Sergio Messina ad Esseottoradio nel 2004 sul futuro della musica libera in rete. La ritengo ancora di grande attualità.
Insieme a Marco Conforti, manager degli Elio e Le Storioe Tese, presenterò il modello di marketing del gruppo, forse l’unica realtà indipendente italiana che sia riuscita a conquistarsi una fetta di mercato sfruttando le nuove tecnologie (instant-cd, instant DVD, commercializzazione tramite “rossoalice” ed accordi con l’iTunes Music Store).
La cosa curiosa è che “trattando” sulle musiche da mandare in onda, ci si è resi conto che non basta l’ok formale alla messa in onda sul podcast da parte dell’artista (o comunque della società che ne amministra i diritti), ma ci deve essere un ok da parte della SIAE. Motivo per cui, dal punto di vista della scelta musicale, rinuncerò ai classici degli EELST (avevo preparato “John Holmes”, “Servi della Gleba”, “Cara ti amo” e “Litfiba tornate insieme”) concentrandomi sulle parole e sulla musica libera reperibile in rete (prevalentemente licenziata Creative Commons, con aperture tali da consentirmi la messa in onda).
Per spiegare meglio il problema sorto sulla musica degli Elio relativamente al mio podcast, ho isolato un altro brano di Marco Marandola, su cosa la SIAE può e cosa no.
Lo stesso Marco Conforti mi ha suggerito di rivolgermi alla SIAE ipotizzando l’esistenza di una licenza specifica SIAE per i podcast. Una cosa che conto di approfondire per una delle prossime trasmissioni, ma non subito.

Fattore K – un primo bilancio

Sono lusingato per i vari messaggi di apprezzamento per Fattore K arrivati via mail. La formula di allungare la trasmissione a 55 minuti parrebbe funzionare, anche se implica una preparazione maggiore (in origine volevo dedicare solo uno spazio/rubrica della mia trasmissione su radio Tandem alla tematica): di musica licenziata Creative Commons il web è pieno, ma non di podcast con esplicita licenza CC (quelli a cui attingo sono elencati alla voce Podcast nei link (colonna sinistra di questa pagina). Trattando la mia trasmissione di tematiche legate al diritto d’autore in rete, è fondamentale che i contenuti siano in sintonia con i propositi di Fattore K. Da un punto di vista pratico mi farebbe comodo attingere ad altri podcast – sono molti – ma non tutti hanno una esplicita licenza d’uso, per cui la notte mi tocca navigare in internet alla ricerca di singoli tasselli che poi io possa utilizzare per la trasmissione (tbc).